focus on: Mappa con tutti gli interventi finanziati dal GAL disponibile online

Cavarzere

Comune situato nella parte meridionale della provincia di Venezia, sulle due rive dell’Adige che, ormai prossimo alla foce, scorre più alto della città contenuto da possenti argini e muraglioni.
La storia del Comune di Cavarzere è documentata già dall’epoca etrusca e poi romana: il territorio ha, infatti, restituito nel corso di scavi archeologici reperti di pregevole fattura.
Le genti veneti durante le invasioni barbariche trovarono nelle terre emerse intorno a Cavarzere dei luoghi di rifugio. Grazie alla posizione elevata di queste terre rispetto alle valli e alle lagune limitrofe, durante il periodo longobardo, sorse un imponente castello, sulle cui rovine venne eretto l’antico campanile. Il territorio subì numerose devastazioni, tra cui quella del re Liutprando nel 740 e quella da parte di Pipino, figlio di Carlo Magno, durante la guerra franco-veneziana del 809. Ancora Cavarzere fu centro di disputa tra Adria e Ferrara. Per la questione del vagantivo l’imperatore Ottone II nel 983 spinse i cavarzerani a ribellarsi ai veneziani ma, in seguito, Ottone III restituì il territorio alla Serenissima Repubblica nel 1002 che lo incorporò nel dogado. Si susseguirono altre traversie: Cavarzere passò nel 1162 a Federico I Barbarossa, poi ancora ai Veneziani, ai Padovani, infine ancora ai Veneziani. Con la lega di Cambrai (1511) Cavarzere vide due secoli di pace e di sviluppo economico e sociale. A seguito della caduta della Serenissima, subì numerose devastazioni da parte dei francesi, degli spagnoli e degli austriaci. Nella seconda metà dell’ottocento Cavarzere fu protagonista di numerose sperimentazioni meccaniche per realizzare l’opera di bonifica, avviata già dai benedettini. La città conobbe ulteriori devastazioni fino alla seconda guerra mondiale (in quell’occasione Cavarzere subì pesanti bombardamenti). Il territorio si sollevò grazie all’opera di ricostruzione da parte dei suoi cittadini.
SUPERFICIE (km2) 140,44
POPOLAZIONE* 15.504
DENSITA' (abitanti/km2) 110,40
RURALITA' OCSE (densità < 150 ab./km2) SI'
* Abitanti al 21/10/2001, data del 14° censimento generale della popolazione e delle abitazioni, ISTAT

Da segnalare:
  • Duomo di San Mauro a Cavarzere risalente probabilmente al XIII secolo; fu oggetto di numerosi restauri; dopo la distruzione nell’aprile del 1945, fu ricostruito nel 1956 con la variante dell’inversione della facciata (prima rivolta verso l’Adige, poi a mezzogiorno). Il Duomo ospita il crocefisso ligneo scolpito da Domenico Paneghetti nel 1832
  • Palazzo Barbiani risalente al 1892, recentemente ristrutturato e sede del Municipio, e torre Barbiani
  • Palazzo Danielato che ospita il Teatro Tullio Serafin
  • Palazzo Silimbani a Grignella
  • Oratorio con trittico marmoreo atribuito ai Bonazza a Ca’ Labia
  • Ex distilleria oggetto di recente recupero architettonico e industriale
  • Palude Le Marice
www.comune.cavarzere.ve.it

Commenti

Invia nuovo commento

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate